Maria Letizia Bianco2018-11-13T16:40:32+00:00

MARIA LETIZIA BIANCO

Nata a Vibo Valentia  il 24/11/1971.

Ha conseguito la maturità classica con votazione 52/60 nel mese di luglio 1989 presso il Liceo Ginnasio “M. Morelli” di Vibo Valentia.

Ha conseguito la laurea in medicina e chirurgia con  votazione 110/110 e lode il 17 luglio 1997 presso l’Università degli Studi  di Messina.

Ha conseguito  la specializzazione Post-Lauream  in “Neuropsichiatria Infantile” con Votazione 50/50 e Lode  il 18 novembre 2002 presso l’ Università degli Studi di Messina.

Durante l’ultimo anno di scuola di specializzazione  ha effettuato dal mese di ottobre 1999 al mese di aprile 2000 sei mesi di tirocinio presso The Dubowitz Neuromuscolar Centre – Department of Pediatrics & Neonatal Medicine – Hammersmith Hospital- Imperial College of science, Technology and Medicine di Londra.

Nel mese di febbraio 2003 è risultata idonea nel concorso a n° 1 posto di Medico Dirigente di Neuropsichiatria infantile presso l’Azienda per i Servizi sanitari n 6 “Friuli Occidentale” di Pordenone con collocazione nella graduatoria finale al 3° posto.

Dal 5 maggio 2003 al 17 giugno 2004 ha prestato servizio in qualità di Consulente in Neuropsichiatria Infantile presso il Centro di Riabilitazione “Vaclav Vojta” Roma:

Dal 18 giugno 2004   è stata assunta a tempo indeterminato presso il Centro di Riabilitazione Vaclav Vojta con la qualifica di Aiuto dirigente  in Neuropsichiatria Infantile.

Dal 03 marzo 2011 è Responsabile dell’U.O. di riabilitazione dell’età evolutiva del  Centro di Riabilitazione  Vacla Vojta e facente funzione e sostituto di Direzione Sanitaria.

L’attività clinica, nel corso degli anni,  si è indirizzata, in particolare,  alla presa in carico riabilitativa globale di pazienti in età evolutiva con disabilità complessa quali  paralisi cerebrale infantile, paralisi ostetrica del plesso brachiale, disturbi del neurosviluppo, sindromi genetiche/cromosomiche, malformazioni congenite del sistema nervoso e muscoloscheletrico.

Nello specifico l’esperienza lavorativa è stata svolta nell’ambito di un’equipe  multidisciplinare, attraversol’integrazione di competenze e conoscenze di figure professionali diverse e una sinergia di interessi fondamentali per il successo di ogni strategia terapeutica, e un costante rapporto con i servizi territoriali, le istituzioni scolastiche e la famiglia, considerando il minore nella sua globalità e parte centrale del percorso riabilitativo.

Nel mese di dicembre 2005 ha partecipato alla pubblicazione  sul  “Trattamento con tossina botulinica in età neonatale in un caso di paralisi ostetrica.

Ha svolto attività di docenza, presso il Centro Vojta, nell’anno 2006 al corso base sul metodo Vojta con relazioni sulle paralisi cerebrali infantili e principali patologie del midollo spinale in età evolutiva.

Ha partecipato, in qualità di discente, a numerosi corsi di aggiornamento sulle principali patologie neurologiche e disturbi dello sviluppo nell’età evolutiva.